Pubblicare un libro sul quartiere San Lorenzo dà un’emozione particolare: è un luogo della città che riassume il Novecento romano forse più di altri per il suo carattere identitario e popolare, dove le contraddizioni del secolo passato, le passioni e le trasformazioni sono presenti più che altrove.

San Lorenzo e le sue passioni, dove vivono e convivono le diverse anime della città che si incontrano e scontrano senza sosta. Grazie alla sua storia si è da sempre assistito a una stratificazione di ricordi, di vite, di personalità e di personaggi.

Abbiamo voluto offrire ai lettori il susseguirsi di inesorabili nuovi dettagli, volti, percorsi, vite, resistenze, occupazioni e quant’altro in una porzione di città dove la ricca umanità dei suoi straordinari attori va di pari passo con le pietre povere dei palazzi umbertini, alcuni ancora amputati dal bombardamento del 19 luglio 1943; percorsi millenari dalle mura aureliane alle catacombe di campo Verano, fino ai resti di un importante passato di archeologia industriale, fino ai futuribili laboratori della città universitaria.

San Lorenzo ha un cuore pulsante e un animo indomito, è qui che la partecipazione, l’intuito e l’estro convivono, combattono quotidianamente, trovano una loro forma, un loro modus vivendi.

Complimenti agli autori che hanno offerto, in una fase di crisi della comunità così come della città, un contributo capace di far riemergere prepotentemente ricordi, bellezze e identità. Una porzione importante della memoria di Roma, un quartiere dove la storia è stata protagonista, nei suoi viali, nelle sue strade e palazzi, nei cortili, nelle piazze.

L’impegno di dare luce su San Lorenzo da parte della casa editrice Ponte Sisto continua con coraggio e passione, con l’augurio di buona lettura e buona vita.

Tullio Capocci – Edizioni Ponte Sisto

san-lorenzo

 

Annunci